SERIE B. Un match esaltante: pirotecnico 2-2 col Real Cornaredo

SERIE B. Un match esaltante: pirotecnico 2-2 col Real Cornaredo

Condividi questo articolo

I rossoblù giocano la miglior partita della stagione con gli avversari che ambiscono al titolo: cremaschi avanti 2-0 con Maietti e Longari, rimontati nel finale, in cui il Videoton spreca due tiri liberi

 

Sabato 25 Novembre 2017
Palestra “Alina Donati De Conti” – Ombriano – Crema (CR)

VIDEOTON CREMA – REAL CORNAREDO 2 – 2
Maietti, Longari

Ancora una volta è un grande Videoton.

I cremaschi giocano la miglior gara della stagione al cospetto del Real Cornaredo, consolidata realtà di Serie B che in questa annata vuole puntare al titolo e alla promozione.

Gara di altissimo livello sin dai primi minuti alla Palestra “Toffetti”, dove il pubblico cremasco segue con sempre più passione l’avventura del Vidi in Serie B: circa 300 spettatori presenti per il big match!

Per 35 minuti i rossoblù giocano una partita perfetta, avanti 2-0 a fino a cinque minuti dalla fine, ma rimontati in un finale al cardiopalma, in cui i cremaschi sprecano due tiri liberi.

Alla sirena l’emozione per una prova maiuscola si mescola con un po’ di rabbia e delusione per la vittoria sfumata solamente nel finale, in cui, pur rimontati sul pareggio, i rossoblù hanno avuto le chance per vincerla.

Tra tutte le emozioni, però, prevale la grande soddisfazione per l’ennesima conferma del valore del Videoton Crema: partita dopo partita i rossoblù stanno continuando a mostrare non solo di meritare la categoria, ma anche di saper competere alla pari con le formazioni d’alta classifica. Niente male per una matricola!

 

LA CRONACA

La gara si apre all’insegna di ritmi altissimi: non inganni il parziale di 0-0, perché si parte subito forte. Il Real Cornaredo preme sull’acceleratore e chiama da subito Mastrangelo a parate importanti: il portiere cremasco ci mette mani e piedi, vanificando le conclusioni ospiti. Due le occasioni più rilevanti per gli ospiti, ma in entrambe le circostanze Mastrangelo para bene, per due volte aiutato dai legni (palo su un tocco morbido ravvicinato, traversa su una botta dalla distanza).
Il tono del Videoton cresce con il passare dei minuti: le frequenti rotazioni di mister Uccheddu permettono di mantenere velocità e rapidità della manovra: il portiere ospite Vavassori è strepitoso in almeno due circostanze, salvando su Maietti e anche su un corner scucchiaiato da Villa per Peverini; tante le parate di piede anche su Pagano e Porceddu. La più importante palla-gol cremasca della prima frazione, però, è a cura di Longari, autore di una prova sontuosa: dopo una sua accelerazione in orizzontale, la sua conclusione diagonale colpisce il palo e si spegne sul fondo.

Anche in avvio di ripresa sembra prevalere un equilibrio dinamico: le occasioni non mancano, anzi, ma la serve una scintilla per sbloccare il match. E l’occasione propizia la trova il Videoton Crema: al 30′ Pagano taglia orizzontalmente il campo e serve un delizioso filtrante per Maietti, bravo a smarcarsi in diagonale: il Cobra non perdona e insacca con freddezza l’1-0 che fa esplodere i tifosi rossoblù!
Il Real Cornaredo si sbilancia subito in avanti alla ricerca del pareggio, ma il Videoton è cinico e spietato: passa solo un minuto e Longari controlla divinamente in velocità un lancio lungo, poco dopo la linea di centrocampo; l’uscita avventata del portiere ospite Vavassori travolge il difensore e anche Longari, che riesce però con una spettacolare correzione volante in girata a deviare il pallone: tocco d’esterno quasi da centrocampo e palla che entra in rete per il 2-0 da urlo.

Il doppio vantaggio arriva però a soli 9 minuti dal termine: un’eternità.
Il Videoton resiste bene per 5 minuti al forcing insistente del Real Cornaredo, che recrimina (non senza ragione) perché sul 2-0 si vede annullare un gol: il direttore di gara fischia un fallo in favore degli ospiti proprio un istante prima che la palla entri in rete.
Al 36′, però, la partita cambia: non appena i milanesi schierano il portiere di movimento, ecco subito il 2-1 con la staffilata di Spampinato, che gonfia la rete da posizione defilata a 4′ dalla sirena.

Gli ospiti non si fermano più e continuano ad attaccare a testa bassa: prima centrano il palo con capitan Scandaliato, poi trovano il pareggio a 3′ dalla fine, sempre con Spampinato, stavolta con l’appoggio sulla linea per il 2-2.

Finale incredibile: entrambe le squadre raggiungono il bonus dei cinque falli e il Videoton per due volte la possibilità di presentarsi dal dischetto del tiro libero, ma sia Pagano, sia Tosetti mancano della lucidità necessaria per trovare il gol-partita. Allo scadere un ultimo brivido per il Vidi, ma un riflesso di Mastrangelo salva il 2-2.

Pareggio globalmente giusto, in cui il Videoton strappa ancora una volta applausi con una delle prime della classe.

 

Condividi questo articolo