SERIE B. Rimonte al cardiopalma: vittorie e sconfitte da cui imparare

SERIE B. Rimonte al cardiopalma: vittorie e sconfitte da cui imparare

Condividi questo articolo

Successi con Domus Bresso (Campionato) e Lecco (Coppa), ko con Carmagnola e Real Cornaredo: tante emozioni e tante conferme in queste cinque gare in quindici giorni. Brillano Ghezzi, Usberghi e Porceddu, ma tutta la squadra dà ottimi segnali

Il Videoton Crema sta affrontando a testa altissima questo avvio di stagione, alla seconda partecipazione alla Serie B e alle competizioni abbinate.
Ritmi altissimi e gare frequentissime hanno visto i cremaschi protagonisti di ben cinque gare in poco più di quindici giorni: un vero tour de force che sta facendo maturare e crescere tutti gli elementi della squadra.

Dopo un buon avvio, alcuni infortuni hanno limitato la possibilità di rotazione di elementi chiave: questo uno dei fattori-chiave del ko rimediato in casa con l’Elledì Carmagnola, Sabato 21 Ottobre, che dopo il 2-2 della prima frazione (gol di Tosetti e Ghezzi) ha castigato il portiere di movimento del Vidi per il 2-4 finale.

L’orgoglio e i buoni allenamenti della formazione guidata da Valente e De Ieso ha permesso però ai rossoblù di trovare il pronto riscatto sul campo della Domus Bresso, formazione veterana della categoria: il colpo esterno Sabato 27 Ottobre è valso il primo successo in campionato!
La vittoria matura grazie a un avvio di ripresa devastante del Videoton, che dopo lo svantaggio 3-2 dell’intervallo, preme sull’acceleratore nel secondo tempo, trascinata da un Ghezzi semplicemente sontuoso, autore di una tripletta decisiva, sia per l’allungo, sia per il gol-partita del 5-6 allo scadere. Brillanti anche le prove di Usberghi, Tosetti e Porceddu, anche loro andati a segno.

Il successo esterno ha caricato la squadra, che ha ben figurato anche nel match di Coppa interno con il Lecco di Martedì 30 Ottobre: netta l’affermazione del Videoton, in grado di imporsi addirittura col punteggio di 7-2, frutto di una ripresa stellare. Il primo tempo si era infatti chiuso sul parziale di 1-0 per i cremaschi, che hanno sprintato nel secondo tempo: i gol dei giovani Usberghi (doppietta), Silvestro (doppietta) e Roncalli (doppietta), sono stati impreziositi dal sigillo carioca di Abelini per il settebello rossoblù.

Sabato 3 Novembre il primo atto della doppia sfida al Real Cornaredo: ad aggiudicarselo sono stati i milanesi, bravi a imporsi alla Palestra “Alina Donati De Conti”. Il match ha visto un’ottima partenza dei rossoblù, in grado di tener testa agli ospiti, ma all’intervallo il punteggio è di 0-2. Dopo l’immeritato svantaggio, il Vidi attacca a testa bassa nella ripresa e riapre la gara con Usberghi: l’1-2 spalanca a ogni scenario. Si materializza l’allungo del Cornaredo fino all’1-3, ma ancora Usberghi insacca in rete: la sua doppietta è un orgoglio per il Vidi, che sta puntando molto sui ragazzi delle giovanili!

I cremaschi hanno dato il tutto per tutto anche nella sfida di Coppa Serie B, Martedì 6 Novembre, ultimo atto del girone del primo turno, scontro decisivo per il passaggio del turno: anche stavolta, però, è stato il Real Cornaredo ad avere la meglio. Partenza stellare dei cremaschi, determinati a prendersi la rivincita e a conquistare l’accesso al turno successivo: la stella di Porceddu torna a splendere dopo l’infortunio. Doppietta letale in 8 minuti e parziale di 0-2 per il Vidi, che vola sulle ali dell’entusiasmo: il Real Cornaredo rimedia anche un’espulsione, ma il powerplay cremasco non porta al tris.
Lo scampato pericolo ha l’effetto di caricare i milanesi e di rovesciare l’inerzia del match: prima dell’intervallo i locali trovano per due volte la via del gol, rientrando negli spogliatoi sul 2-2; in avvio di ripresa i padroni di casa mettono a referto altre due reti per il ribaltone del 4-2. Il sigillo di Ghezzi ha accorciato sul 4-3, ma ancora una volta il Real Cornaredo ha chiuso i conti nel finale: i gol firmati al portiere di movimento cremasco hanno fissato il punteggio sul definitivo 6-3.

Archiviato questo ciclo di gare ravvicinate, ora il Videoton può concentrarsi unicamente sul campionato di Serie B, per puntare alla salvezza: i match con Pavia, Lecco e Rhibo Fossano saranno la cartina tornasole per tracciare un primo bilancio dopo la metà del girone d’andata.

Avanti tutta,  Vidi!

 

Condividi questo articolo