SERIE B. Partita folle e maledetta: ko rosso di rabbia col Carmagnola

SERIE B. Partita folle e maledetta: ko rosso di rabbia col Carmagnola

Condividi questo articolo

Rossoblù sconfitti al termine di un match ampiamente condizionato dalle decisioni arbitrali (rossi per Peverini, Porceddu e Tosetti a fine gara), nonché da episodi sfortunati

 

Sabato 27 Febbraio 2018 – 3^ giornata di ritorno
Palestra “Alina Donati De Conti” – Ombriano – Crema (CR)

VIDEOTON CREMA – ELLEDÌ CARMAGNOLA 5 – 6
(3) Maietti, (2) Pagano

Difficile commentare una partita così folle e maledetta, in cui la direzione arbitrale si rivela un fattore del match.
I piemontesi hanno il merito di approfittare del clima di nervosismo generato dalla terna, sfruttando al meglio le doti tecniche dei propri interpreti nella ripresa, trovando l’allungo decisivo e le strepitose parate del proprio portiere nel finale.

Partita semplicemente stregata per il Vidi, cui non basta gettare il cuore oltre l’ostacolo; unico neo aver seguito l’ondata di foga nella ripresa sul -2 e con 13′ da giocare.


LA CRONACA

PRIMO TEMPO

Il primo tempo si apre con il gol-lampo di Maietti, a segno dopo due minuti con l’1-0.
Lo stesso Maietti sfiora il bis, seguito dalla conclusione di Longari. Il Carmagnola cresce con il passare dei minuti e, pur senza strafare, dopo aver colpito un palo, trova l’1-1 con una stoccata da fuori.
Il Vidi reagisce e trova un gol superlativo: direttamente dal rilancio di Fumagalli, Peverini serve con un tacco volante Maietti, che impatta di controbalzo al centro, per il fantastico gol del 2-1. Mamma mia!
Non passa però un minuto e Peverini rimedia il rosso diretto per un fallo in chiara occasione da rete: dalla punizione, il Carmagnola trova l’immediato 2-2.

Bravi i cremaschi ad approfittare del bonus falli raggiunto dal Carmagnola già a metà del primo tempo: Pagano si procura e insacca il libero del 3-2 (nell’occasione graziato il giocatore piemontese, meritevole almeno del giallo).

Nel finale, però, arriva la seconda espulsione per il Vidi: Porceddu rimedia il rosso per somma di ammonizioni; giusto il primo giallo in avvio, eccessivo il secondo per proteste o simulazione (nell’occasione di un intervento proprio ai suoi danni, con il piemontese passibile almeno di un cartellino giallo).

La Toffetti ribolle di rabbia, Cè viene allontanato dalla panchina, ma gli ospiti non perdonano e trovano il 3-3 con cui si chiude il primo tempo.

SECONDO TEMPO

In avvio di ripresa il Videoton parte forte e colleziona tre occasioni in pochi minuti: Pagano sigla subito il 4-3 che dà la carica ai cremaschi.
La Toffetti è un fiume in piena e spinge il Vidi al gol della sicurezza, ma la sorte e la terna voltano ancora una volta le spalle ai rossoblù.

Maietti sfiora il pokerissimo con una conclusione volante, respinta con il braccio da un difensore; l’arbitro non ravvisa irregolarità e si prosegue: il pallone respinto innesca la ripartenza ospite, che proprio in questo ribaltamento di fronte trova il 4-4.
La gara si innervosisce ulteriormente e il Vidi si sbilancia: il Carmagnola ne approfitta trovando il 4-5 e il 4-6 in pochi istanti.

Si tratta di un tris pesante da digerire, ma i 13 minuti da giocare dovrebbero indurre il Videoton ad alzare i ritmi senza perdere lucidità. I cremaschi premono sull’acceleratore: Tosetti centra un palo, il portiere ospite si salva con miracoli in serie, mentre la direzione di gara continua a mandare su tutte le furie i locali.

A 6 minuti dal termine il Vidi si gioca il portiere si movimento e
a 5 dal termine entrambe le squadre hanno raggiunto il bonus falli: la tensione è alle stelle!
Il portiere giallonero sale in cattedra con altri interventi prodigiosi e il Vidi non sfonda.

Un sontuoso intercetto di Pagano a 2 minuti dal termine innesca Maietti per il 5-6: i cremaschi ci credono, ma non basta.

Finale thrilling.
Tosetti sfiora i pareggio a 6 secondi dalla sirena.
La palla esce sul fondo.
Nel rilancio il portiere ospite esce fuori dall’area con il pallone in mano, ma resta impunito: altre polemiche e incredibile fine del match.

Condividi questo articolo