SERIE B. Inizio scoppiettante, ma il big match è dei Saints Pagnano

SERIE B. Inizio scoppiettante, ma il big match è dei Saints Pagnano

Condividi questo articolo

I rossoblù giocano alla grande la super-sfida in quel di Merate, dove le doppiette di Longari e Maietti non bastano per la vittoria

SERIE B – 2^ Giornata di Ritorno
SAINTS PAGNANO – VIDEOTON CREMA 9 – 6
(2) Porceddu, (2) Maietti, Longari, Pagano

I botti di fine anno si trasformano in quelli di inizio 2019: gara spumeggiante quella tra Saints Pagnano e Videoton Crema. Un vero e proprio big match di importanza capitale: dopo l’incredibile primo tempo, conclusosi sul 5-5, i padroni di casa centrano la vittoria nel finale e approfittano prontamente del primo ko stagionale della capolista Real Cornaredo, sconfitta dall’impresa dell’Aosta.
I Saints irrompono a -2 dalla vetta, i cremaschi scivolano a -1 dal 5° posto, ma con una gara disputata in meno rispetto alle dirette rivali playoff.

Il Videoton subisce la pressione iniziale dei milanesi e incassa subito due gol: dopo 40 secondi Zaninetti firma l’1-0, raddoppiato da Filho al 5′.
Porceddu prende però per mano la squadra e guida la rimonta rossoblù: suo il primo gol cremasco (2-1), immediatamente seguito dal sigillo di Maietti (2-2). L’inerzia del match è rovesciata e il Videoton prende le redini del gioco: ancora a segno Porceddu per il 2-3 che infiamma i cremaschi al 13′. I Saints non ci stanno e riportano il risultato sul 3-3 con Javito, ma sull’azione della ripresa del gioco da centrocampo, il Vidi allunga immediatamente grazie al 3-4 di Longari. L’intervallo è vicino, ma ci sono ancora mille emozioni: Pozzi firma il 4-4 locale, Pagano insacca il 4-5, ma ancora Pozzi trova il 5-5, decimo e ultimo gol di una prima frazione da applausi, che ha esaltato il pubblico.

Al rientro in campo è il Videoton a trovare per primo il gol: grande assistenza di Porceddu per il morso del Cobra Maietti spezza la parità e porta avanti i cremaschi ancora una volta sul 5-6.
In questo momento del match, però, l’esperienza e l’attitudine dei Saints a giocare gare ad alto livello inizia a emergere: errori ridotti al minimo, circolazione efficace e concretezza in avanti permettono ai milanesi di spaccare in due la partita. Zaninetti firma l’immediato 6-6, preludio allo show del madrileno Javito, che insacca le reti del 7-6 e dell’8-6, mostrando non solo grandi doti tecniche, ma anche la garra  necessaria per imporsi ad altissimi livelli. 
Il portiere di movimento rossoblù non regala il risultato sperato e i Saints trovano il definitivo 9-6 con Carabellese.

Un ko che brucia per il Vidi, perché arrivato nella ripresa, dopo una prima frazione giocata a livelli altissimi, ma che vede primeggiare la qualità e l’esperienza di una formazione da anni protagonista in categoria.
Poco importa per il momentaneo slittamento fuori dalla zona playoff: con prestazioni come queste, il Vidi può e deve continuare a puntare in alto.


Condividi questo articolo